Progetto Buon Samaritano

Progetto ”Buon Samaritano”

La Consulta del Volontariato è attenta all’attuale situazione socio economico della città che ha evidenziato un progressivo impoverimento delle famiglie, in ragione delle perdita della loro capacità di spesa per differenti motivi e spesso concomitanti. Per tali motivi al fine di concorrere insieme ai Servizi Sociali del Comune di Rapallo ed in modo solidale al sostegno di tali famiglie che vivono in condizioni di fragilità, nel corso dell’anno 2014 si è adoperata alla realizzazione del “Progetto Buon Samaritano”.

Il progetto, che vanta di essere la prima sperimentazione della Legge 25 giugno 2003 n. 155 sulla “Disciplina della distribuzione dei prodotti alimentari a fini di solidarietà” denominata Legge del “Buon Samaritano”, è nato grazie alla fattiva collaborazione tra la Pubblica Amministrazione, il Grand Hotel Excelsior di Rapallo ed alcune Associazioni operanti sul territorio cittadino.

I soggetti coinvolti, attenti allo spreco del cibo, hanno attivato una rete di risorse del territorio allo scopo di ridonare un valore alle quantità di cibo inutilizzato da ristoranti, esercenti commerciali.

Tale servizio è stato nel tempo strutturato e perfezionato, tanto che numerosi Volontari, attraverso una rete logistica e specifiche procedure che garantiscono l’igiene, la conservazione dei cibi e l’appetibilità, provvedono al recupero di cibo perfettamente integro e buono e alla ridistribuzione in giornata a chi ne ha bisogno.

Per l’attuazione del Progetto Buon Samaritano le Associazioni coinvolte si avvalgono della collaborazione di propri volontari che secondo le proprie competenze e la propria disponibilità contribuiscono allo sviluppo del progetto stesso. La Consulta del Volontariato ha preso accordi ad hoc con ristoranti, esercizi commerciali, in possesso dei requisiti previsti dal protocollo HACCP, e disponibili a fornire cibo commestibile ma non più vendibile.

Allo scopo di promuovere il Progetto è stato pubblicato sul sito della CdV un avviso permanente per la manifestazione di interesse al progetto e per l’adesione.

 

Leggi anche ”Progetto buon samaritano 2013”